Accordatura & Manutenzione Organi a canne

LA MANUTENZIONE E L’ACCORDATURA

La messa a punto e la manutenzione regolare è determinante non solo perché lo strumento suoni bene in ogni celebrazione, la manutenzione periodica e le accordature sono essenziali per proteggere  e  custodire l'investimento e il patrimonio artistico - musicale della chiesa, garantendone la tutela e la conservazione complessiva.
Il mantenimento dell’accordatura è fondamentale; i registri ad ancia paradossalmente mantengono più l’accordatura di tutti gli altri registri, se queste calano sensibilmente è sintomo di malessere e di un peggioramento di tutto lo strumento.
È importante cogliere i problemi prima che peggiorino in manutenzioni straordinarie ed assai onerose. Spesso gli organi sono semplicemente trascurati o scarsamente utilizzati, dando l'impressione che sia in una forma molto peggiore di quanto non sia in realtà.
Le mutevoli condizioni climatiche, con nuovi schemi meteorologici e le temperature incostanti, possono influire notevolmente sull'accordatura di un organo a canne. Le canne si espandono e si contraggono nel caldo e nel freddo, le canne di legno e tutta la componentistica assorbono l'umidità nei mesi umidi e si asciugano in quelli secchi.
L'organo a canne è molto sensibile a questi cambiamenti e, se soggetto a continui sbalzi nel corso di un anno, può essere compromesso nella sua efficienza in modo drammatico.
Si consiglia di accordare sei volte all'anno: i momenti sensibili sono quando si accende il riscaldamento nel tardo autunno, prima di Natale, in primavera, poco prima di Pasqua ed in estate.
Dall'altra parte bisogna considerare che ci sono chiese con regolari celebrazioni liturgiche e riti, ma anche concerti che richiedono un buon numero di accordature con cadenza più ravvicinata per tutto l'anno.


Programmi  MANUTENZIONE

Il programma di assistenza e manutenzione ordinaria comprende:
servizi di controllo / assistenza  / ripristino / accordatura.
Servizi disponibili
Accordatura generale,  ripristino / adeguamento temperamento originale
in particolare*
- controllo meccanico e ripristino: trasmissione (elettrica / meccanica / pneumatica), collegamenti;
- controllo / setup / ripristino ance, ACCORDATURA completa e messa a punto;
-  controllo efficienza condotti di ventilazione;
-  controllo di parti strutturali con formulazione intervento di manutenzione,
- controllo del funzionamento del sistema meccanico / elettropneumatico;
- controllo e ripristino dell'efficienza della consolle (tastiera / registri / pedaliera);
 
servizi a richiesta**:
· ripristino totale a intonazione originaria  ( FACTORY SETTING )
· trattamento di PULIZIA completa;
· nuova intonazione con TEMPERAMENTO a scelta:
MESOTONICO, WERCKMEISTER, KIRNBERGER, PYTHAGOREAN, VALLOTTI, EQUAL.

 

Sempre attenti alla tutela e promozione del patrimonio artistico musicale, il servizio di manutenzione programmata consiste nell’assistenza completa dell’organo ed assicura interventi di verifica e ripristino dello strumento diminuendo così drasticamente i costi di gestione e futuri interventi di ingente manutenzione straordinaria.
L’assistenza periodica è bimestrale e coincidente con i periodi liturgici di maggiore solennità o di intensa attività musicale.
La scelta di un contratto di manutenzione ordinaria annuale include il diritto di chiamata in qualsiasi caso di disfunzione e di pronto intervento. Ciò permetterà di avere l’organo sempre efficiente e funzionante, costantemente monitorato, nel miglior stato di conservazione, sempre pronto all’uso per liturgie e concerti.

 

IL PRINCIPALE nEMICO dELL’ORGANO a cANNE:  … lA pOLVERE

È importante eliminare la polvere dall’organo e dai suoi componenti.
Gran parte della polvere finisce nella cassa dell’organo, nelle canne come tra i sistemi meccanici ed elettropneumatici. Anche se la polvere apparentemente sembra non far male a nulla, alla fine si accumula  tra le intersezioni e nei punti nevralgici dello strumento. Le canne essendo molto sensibili, se non ben pulite dalla polvere, alterano l’emissione fonica fino a smettere di funzionare. Nelle parti  la polvere può danneggiare i tiranti dei somieri, dei leveraggi, bloccare i ventilabri rendendo lo strumento inutilizzabile: esempio della nota che inizia a suonare bloccandosi;
è sorprendente quanto un elemento così leggero ed insignificante possa mettere in crisi tutto lo strumento.